mercoledì 22 febbraio 2017

Come godo!! GQ GMC-300E Plus in my hands

Ho comprato in offerta speciale questo simpatico contatore Geiger perché non solo aveva buone recensioni ed è tra i più economici, ma invia le il conteggio dei tick su porta seriale USB (la documentazione del protocollo è scaricabile dal sito del produttore).
Ho preso il modello 300E-Plus, che differisce dal 320E-Plus solo per la quantità di memoria interna (che nel mio caso non è un problema perché mi è molto più utile usarlo come sensore radiazioni collegato al PC).


In breve:
  • ha un tubo Geiger "M4011" di produzione cinese (vedi foto sotto, sulla destra), già tarato per le radiazioni beta, gamma e raggi X (no, niente alfa)
  • si configura coi quattro tasti a sfioramento (vedi foto sopra)
  • ha uno schermo grafico LCD retroilluminato
  • ha una batteria 3.7V 800mAh (si ricarica da USB) sostituibile dall'utente
  • peso e dimensioni ragionevoli: 122 grammi per 75x127x24mm
  • mostra il grafico oppure la lettura al momento (in Counts Per Minute, microSievert/ora o milliRem)
  • ha un mini-speaker per far sentire i "tick" più la presa cuffie 3.5mm (possono funzionare contemporaneamente)
  • è installata di serie perfino la fascetta "strap" (foto sotto, in alto a sinistra, parzialmente visibile); ha in accessorio un cavetto USB-mini bianco
  • da porta seriale USB (Linux la riconosce automaticamente come tipo ch341), dopo il comando <HEARTBEAT1>> inizia ad inviare ogni secondo il numero di tick rilevati (due bytes).
L'unica cosa che lascia un po' a desiderare è l'interfaccia utente: i tasti non sembrano fatti per durare in eterno, la data non è impostabile in formato europeo/italiano (vedi foto), le selezioni nei menu non sono coerenti (a volte bisogna premere il tasto invio/accensione, altre volte bisogna aspettare due secondi che l'ultima selezione entri in vigore, ecc.). Ma chissenefrega, tanto per il 99% del tempo non dovrà far altro che tick-ti-tick.


Quello che ho io riporta come versione firmware GMC 300E+V4 rev.4.21.

È da prima del disastro di Fukushima che volevo comprarne uno, ma quando avevo stabilito lo stanziamento avvenne il disastro e i contatori Geiger andarono letteralmente a ruba. 'Ste cose si possono comprare solo quando la televisione non ne parla...

Nessun commento:

Posta un commento