martedì 27 marzo 2018

Come godo!! Corsair K63 power in my hands!

Ho comprato una spettacolosa tastiera Corsair K63.

Riepilogo ultime tastiere comprate:
  • giugno 2005: set mouse+tastiera Logitech Cordless Desktop EX-110 a infrarossi;
  • maggio 2015: Logitech K480 bluetooth;
  • marzo 2018: Corsair K63 USB.

Le Logitech sono "a membrana". La K480 è particolarmente rumorosa. Ho abbandonato Logitech e sono passato a Corsair perché volevo:
  • una tastiera meccanica, cioè comoda e veloce;
  • con connessione USB, perché da un bel po' non ho più bisogno di spostarla dalla scrivania;
  • ma non me ne importa quasi un fico secco del ghèmingh.
Ho scelto la Corsair K63 perché:
  • prezzo più abbordabile rispetto alle Wasd Ergodox Atreus etc;
  • tasti "lineari" Cherry MX Red (non sono quelli con lo "schiocco" troppo rumorosi da usare di notte);
  • senza il ridicolo tastierino numerico (del quale praticamente usavo solo il tasto Invio).
Caratteristiche dei tasti della Corsair K63:
  • l'evento "premuto un tasto" non richiede di schiacciare fino in fondo, ma solo fino a metà circa ("acchiappando" così anche le cliccate frettolose);
  • la forza di attuazione di un tasto è 45 centiNewton, cioè moderatamente leggera; sembra un pochino più riposante delle sopracitate Logitech;
  • dicono tutti che è "più veloce", per "dattilografi veloci", ma senza precisare in che senso; la velocità dipende da quanti errori di battitura la tastiera riesce a far evitare (e quindi, in secondo luogo, da quanto è effettivamente comoda da usare in tempi lunghi).
Caratteristiche generali:
  • è effettivamente più rumorosa della EX-110;
  • è molto pesante (1050 grammi senza contare il cavo USB) e ben piantata sulla scrivania;
  • layout italiano e tasto Invio verticale;
  • tasti multimediali in formato più piccolo (a membrana);
  • tastino "imposta retroilluminazione" (spento, 30%, 60%, 100%);
  • tastino "switch disattivazione tasto Windows";
  • LED caps lock e scroll lock (non avendo il tastierino numerico, è inutile avere num lock);
  • la retroilluminazione dei singoli tasti è programmabile con l'utility CUE per Windows (da scaricare dal sito ufficiale Corsair) oppure ckb-next per Linux e Mac (è un sorgente da compilare).
Dopo qualche giorno di utilizzo penso di poter già mandare in pensione le tastiere Logitech che avevo apprezzato da tanti anni, poiché la comodità dei tasti Cherry MX si fa sentire.

Di cosa potrei lamentarmi:
  • alcune grosse tastiere Corsair hanno una porta USB aggiuntiva per attaccarci il mouse o qualcosa di poco esoso in termini di corrente: la K63 non ce l'ha;
  • il cavo USB è in posizione centrale ed esce perpendicolare al lato lungo, non si può staccare. L'ostacolo più vicino deve stargli ad almeno 25mm dal bordo;
  • la confezione non conteneva altro che la tastiera e il micro-manualino cartaceo (in alcune offerte danno anche l'estrattore, pinzetta utile a scoperchiare i tasti per far pulizia);
  • non mi lamenterò del fatto che su questo modello la retroilluminazione è solo in rosso (non RGB come le Corsair più costose);
  • posso invece lamentarmi che il ckb-next ha ancora qualche bug (e il daemon si mangia il 4-5% di CPU del Core i5 anche quando non c'è niente da fare, più un altro 5-6% quando gli effetti speciali sono attivi), ma ogni tanto può essere utile per spararsi le pose in caso di visite di amici e parenti mettendo l'effetto Trippy (la tastiera serve per scrivere , non per guardarsela come un idiota e dire "uùuh!!").
Nelle prime ore di utilizzo mi accorgo dei vizi che avevo acquisito con la vecchia tastiera:
  • ero abituato a lasciare talvolta riposare qualche dito su un tasto senza premerlo (anche il pollice sulla barra spaziatrice)... se il dito è troppo pesante, il tasto viene attuato (!);
  • ero abituato a un corridoio di discesa più lungo quando da est la mano destra cercava di atterrare su PgUp/PgDown;
  • nei primissimi dieci minuti di utilizzo ho istintivamente cercato tre volte il tasto Invio dall'inesistente tastierino numerico.
Ecco il video di unboxing e prova - nel video non sto correndo sul serio - la velocità la potrò verificare solo dopo un po' di settimane di familiarizzazione. L'effetto vrasèra che si vede nel video è il "Trippy" del ckb-next.

2 commenti:

  1. bella, ma sinceramente non riuscirei a vivere senza tastierino numerico!

    RispondiElimina
  2. Questo infatti è uno dei pochi modelli Corsair senza tastierino. Quelle col tastierino numerico si mangiano parecchi centimetri di spazio in più sulla scrivania.

    RispondiElimina