martedì 9 agosto 2022

Di quella volta che smontai il monoruota

 

Tolto guscio esterno

La batteria è all'interno, non visibile da qui

Sul lato sinistro solo un po' di cartone

Sul lato destro, la controller board. Notare cavi e connettori dalla grossa sezione:

Tolta la scocca interna, restano cerchione (con camera d'aria e copertone) e motore (montato all'interno del cerchione e con le staffe per i pedali). Il cerchione è visibilmente ammaccato in più punti (lo feci rettificare dal gommista, aprile 2022):


L'ammaccatura peggiore (grazie alla quale ho preso un paio di cadute perché un cerchione imperfetto aggiunge quel pizzico di instabilità nei momenti più critici):


E infine, di ritorno dal gommista, operazione rimontaggio:


Già che c'ero, tentai di intagliarmi un paio di power pad da incollare al posto dei cuscini laterali:


Tutto sommato non sembrava bruttissimo:


Il problema è che al primo urto laterale (in macchina, nel cofano) si sdentò uno dei pad e divennero entrambi inutili. Notare la massiccia dose di forte biadesivo:




Indi uscimmo a riveder le stelle


lunedì 8 agosto 2022

Continua la marcatura del territorio

Sulla diga del fiume Alento:


In treno, ricaricando la batteria del monoruota (col caricabatterie da 135 watt recupero un +10% in 40 minuti di treno):


A far visita a un amico in ospedale:



Veicoli elettrici: Inmotion V10F e funivia:



sabato 23 luglio 2022

Non si finisce mai di fare l'idraulico

Con i complimenti all'acquedotto: sifone lavello intasato da calcare, che ho dovuto togliere letteralmente con un cacciavite:




E intanto, nuovo aggiornamento dello sciacquone:



venerdì 22 luglio 2022

giovedì 21 luglio 2022

lunedì 18 luglio 2022

domenica 17 luglio 2022

I due viadotti ferroviari ad Agropoli

A sinistra: tracciato tradizionale, a destra: nuovo tracciato:

 


domenica 26 giugno 2022

Supplemento ferroviario

Nocera Inferiore: ETR425 "Jazz" partito verso Salerno. Sulla linea Napoli-Salerno circolano ormai solo i treni metropolitani da Napoli Campi Flegrei a Salerno, mentre tutto il traffico a media-lunga percorrenza fa la linea a monte del Vesuvio (via Traccia-Sarno) senza fermate intermedie tra Napoli e Salerno:


Eccezione alla regola: treno Napoli-Battipaglia-Eboli trainato dall'onnipresente E402:


La linea Salerno-Mercato San Severino in questi ultimi trent'anni si è modernizzata: anziché la cafoniera Aln668 oggi si usa la cafoniera Aln663 più moderna ed elegante, qui appena partita dalla stazione di Fisciano verso Mercato San Severino. Notare soprattutto la preparazione dell'elettrificazione (fino ad Avellino e che dovrebbe essere messa in esercizio a gennaio 2024):

Punto interessante della linea è la galleria elicoidale di Fratte.