martedì 15 aprile 2014

La classifica degli incidenti aerei più mortali

Sul sito Aviation Safety Network c'è la classifica degli incidenti aerei "più mortali" (il totale delle vittime -fatalities- riguarda anche le persone a terra coinvolte nell'incidente). Nei primi cento posti della classifica non c'è nessun incidente italiano:


lunedì 14 aprile 2014

High Fidelity Pure Audio (uanm!)


Ecco finalmente la "grande" differenza dell'High Fidelity Pure Audio (cioè dischi blu-ray su cui è incisa musica anziché video): un nuovo sistema anticopia.

Così potrai finalmente comprare della musica che non potrai copiare nemmeno per un farti un backup.

Poi, sì, c'è anche il 96 kHz 24 bit esteso a 144db in HD 5.1 (immagina come si sentiranno bene le canzonette dei neomelodici napoletani) per un totale di sette ore di musica (vogliono sfidare lo Zecchino d'Oro oppure Wagner?).

Magari pensano di vendere milioni di dischi blu-ray-audio con musiche di ogni genere. Ci manca solo un iGadget iApple con iBlu-iRay iAudio iNcorporato.

Ah, dimenticavo. Tranne chi ha una casa in aperta campagna con stanza multimediale totalmente insonorizzata... nel resto del mondo per ascoltare la musica si usano quasi ovunque cuffie e auricolari.

domenica 13 aprile 2014

giovedì 10 aprile 2014

Oh, no! Windows XP

La Microsoft ti vuole vendere il Genuino Vantaggio di Windows per un prodotto che non ti supporta più.


A proposito: come sarebbe a dire "si interromperà l'8 aprile 2014"? Oggi è il 10 aprile 2014. BUG!! BUG!!!

mercoledì 9 aprile 2014

Ma... ma sono... i Banana Splits!

Se non vedi il video qui sotto, clicca qui!



Swingo (alias Fleegle: il cane), Bingo (l'orango), Drooper (il leone) e Snorky (l'elefante che parla a trombetta).

martedì 8 aprile 2014

lunedì 7 aprile 2014

Solaris 12 in arrivo

Fra due anni tireranno fuori la versione 12 di Solaris (questo mese uscirà la 11.2) per accompagnarla ai nuovi server che usciranno verso il 2015 (successori dei T5 e M6).


Le grosse aziende che hanno fatto investimenti in macchine SPARC Solaris (e non hanno voglia di migrare a macchine Intel e a IBM Power 7) possono tirare un sospiro di sollievo, anche se oggi la dicitura "server veloce" riguarda non solo processori, dischi, memorie e rete, ma specialmente le licenze (la stessa Oracle ha dovuto pubblicare una guida per destreggiarsi nella difficile alchimia delle licenze). E quando scopri che una licenza Oracle ti costa "ottantaduemila dollari per processore", allora comincia ad essere più chiaro il concetto.

La dicitura "software in silicon" sui nuovi processori in uscita nel 2015 riguarda la presenza in tali processori di codice per crittografia, decompressione dati e addirittura di imprecisate ottimizzazioni degli interpreti Java e delle fantasmagoriche query su Oracle. Cioè l'azienda Oracle sta cercando di convincerti che il software Oracle vada più veloce sull'hardware SPARC Oracle che altrove. Cioè, disinteressatamente, ti dicono che per avere più velocità con meno costi dovresti comprare una combinazione Oracle/Oracle.

domenica 6 aprile 2014

mercoledì 2 aprile 2014

Novena, il notebook open hardware

Ecco Novena, il computer open progettato da bunnie (autore che ho recensito più volte su questo blog da diversi anni). Tutta la documentazione di Novena è open e scaricabile da internet (chi ha fegato, tempo e soldi, se lo può ricostruire già adesso in casa), l'intero sistema operativo è open source e ricompilabile interamente (si tratta di Debian Linux).


L'autore del progetto è quello che a suo tempo aveva craccato la Xbox. Sono anni che di quando in quando lo cito su questo blog.

Ecco alcune caratteristiche tecniche:
- processore classe ARM A9 quad-core a 1.2 GHz
- 4 Gb RAM DDR3-1066
- due porte USB 2.0 capaci del triplo della corrente nominale (1.5A ciascuna)
- due porte ethernet
- FPGA Spartan-6 connessa alla CPU
- interfaccia SATA 3Gbps ma con boot da microSD
- una caterva di GPIO, seriali, accelerometri, EEPROM, eccetera.

La sola motherboard (che ora è già production ready) costa 500$ (più 30 di spedizione in Italia, e tasse escluse) e verrà spedita verso novembre 2014, la versione desktop con display 13" costerà 1195$, il laptop completo di disco SSD, battery-controller, batteria Turnigy, etc: 1995$.

Il prezzo è stratosferico perché questo aggeggio (poco più potente di un tablet di ultima generazione) non è fatto per essere usato ma per essere manipolato, modificato e usato come base per fare esperimenti. Infatti il desktop e il laptop si aprono "al contrario", in modo da funzionare normalmente con tutta l'elettronica a portata di mano e saldatore...

Per chi vuole spararsi le pose, ci sarà una versione con case in legno totalmente lavorata a mano, a soli cinquemila pesos.



Al momento sono indeciso se prendere una motherboard oppure un "desktop". Ho tempo per decidere fino a metà maggio.

Vedo intanto che i contributi alla campagna di crowdfunding, cominciata da pochissimo, stanno salendo a vista d'occhio (da 12680 a 14675 in tre minuti).

Si vocifera di un iPernacchione da 5,5 pollici

Gioite, MACcaroni fanbois!
Preparate i prossimi novecento euro
per farvi allungare il... telefonino Apple!


Previsione azzeccata anche stavolta!

Per un cuppetiéllo di zeppulélle