venerdì 4 dicembre 2009

L' Economist porta jella (agli antiberlusconiani)

http://stefanoandreoli.googlepages.com/economist-unfit.jpg
http://stefanoandreoli.googlepages.com/economist-basta.jpg
clipped from www.ilsole24ore.com
«La nostra visione di Berlusconi è stata costante - si legge nell'articolo - abbiamo criticato il suo debutto in politica nel 1993-1994. Nel 2001 abbiamo detto che era inadatto ("unfit") a governare l'Italia. Nel 2006 abbiamo consigliato agli elettori italiani di dire 'Basta!' al suo governo. Li abbiamo invitati a sostenere il suo avversario di centrosinistra nel marzo 2008. E nonostante ciò abbiamo mantenuto un atteggiamento di cautela nell'unirci ai commenti diffusi e pruriginosi su un sinistro assortimento di scandali a sfondo sessuale che quest'anno hanno travolto il premier 73enne».
Ora però un antiberlusconiano onesto dovrebbe chiedersi come mai i poteri forti anglosassoni detestano il Berlusca...

Non credo che si tratti di una questione di "escort" (altrimenti, cosa direbbero di quelli che vanno coi trans?)

Nessun commento:

Posta un commento