lunedì 12 ottobre 2009

Tomas Milian e la berlusconite italiota

clipped from www.youtube.com

L’indimenticabile Tomas Milian, in un’intervista al programma Stacult (Rai Due), ha detto che «l’Italia ha bisogno di Silvio Berlusconi», così come negli anni ’60 aveva bisogno di Alberto Sordi.

La “berlusconite”, cioè l’antiberlusconismo maniacale, è forse uno dei fenomeni culturali più grotteschi e disgustosi della storia culturale italiana, che ha conosciuto già in passato molti momenti grotteschi e disgustosi. Berlusconi, questo paperone incontinente, è ovviamente un grande produttore di “berlusconite”, con le sue quotidiane esternazioni sui giudici disturbati mentali, su Mussolini che mandava gli oppositori in vacanza, eccetera. Si crea in questo modo una italica commedia dell’arte in cui ogni attore può recitare a soggetto. Il Berlusca e l’Antiberlusca recitano infatti delle parti come Arlecchino e Pulcinella, in cui lo spettatore può già aspettarsi il copione intero
è stato Nanni Moretti a creare la base sociale per l’anti-berlusconismo ossessivo.
Non solo le parole di Tomas Milian...

...ma anche il commento su Totalitarismo Totale (su Archeodada)!

Nessun commento:

Posta un commento